Gnatologia

Gnatologia

La Gnatologia è lo studio del sistema masticatorio dal punto di vista fisiologico e dei suoi disturbi funzionali, prendendo in considerazione l'occlusione, i movimenti della mandibola e il sistema muscolare.

I condili della mandibola si muovono in una cavità cranica (fossa glenoidea) e tra le due superfici articolari è interposto un disco fibroso, costituito da una lamina cartilaginea, chiamato menisco.

I movimenti mandibolari sono sotto il controllo dei muscoli masticatori e dipendono dall'occlusione.

A causa di un non perfetto allineamento dei denti o per una loro non corretta intercuspidazione, il condilo effettua dei movimenti anomali nella sua fossa portando all'instaurarsi di una patologia dell'articolazione temporo-mandibolare (ATM).

La sintomatologia è varia:

  • Cefalea;
  • Dolori ai muscoli del collo;
  • Tensione dei muscoli masticatori;
  • Rumori a livello dell'orecchio durante l'apertura o chiusura della bocca.

L'indagine diagnostica si avvale del montaggio in articolatore dei modelli in gesso, di un'analisi elettromiografica o axiografica, che prendono in esame i movimenti mandibolari nelle varie escursioni, posizione e rapporti intermascellari.

La terapia si avvale dell'uso di appositi manufatti in resina, chiamati "BITE", di vario tipo e che devono essere portati dal paziente secondo le indicazioni del dentista.

In seguito occorre eliminare la causa di tale patologia con un intervento ortodontico o protesico.